Escort

Carnevale e sesso

Febbraio è il periodo dell'anno in cui emergono colori, luminosità e allegria: è il carnevale! Parlare di Carnevale è riferirsi a una delle feste più tipiche e tradizionali del mondo. Anche se non tutti i paesi lo celebrano.

Lo spettacolo prevede sfilate, folle in costume per le strade, marionette e tanta tradizione. Scelgono anche temi o slogan diversi ogni anno, scegliendo "re" e "regina". Un periodo dell'anno che alcune persone attendono con impazienza e per il quale lavorano duramente in anticipo. In modo che tutto risulti perfetto per ottenere il costume ideale.

I giorni di carnevale rappresentano una delle feste più amate dai brasiliani, ma non sono le uniche. Sebbene con stili diversi, paesi come Svizzera, Messico, Francia e Canada, tra gli altri, celebrano anche il colorato carnevale. Per non parlare dei tanti turisti che si recano in questi paesi per questa esperienza unica.

Come e dove sono nate le giornate di carnevale?

La parola Carnevale ha origine nel latino carnis levale, che si traduce come “togliere la carne”. Questo, contrariamente a quanto molti potrebbero pensare, si riferisce alla sua origine religiosa. Come mai? Ebbene, perché la storia dice che “togliere la carne” si riferiva al digiuno che si doveva fare durante il periodo quaresimale.

Eppure, è vero che le giornate di Carnevale sono influenzate anche da altre feste che esistevano in passato. È il caso dei baccanali e delle feste dionisiache dei Greci. Sono state grandi celebrazioni dove il piacere, il divertimento e la fraternità erano gli obiettivi principali. In cui si riunivano principalmente per banchettare, mangiare, bere e fare sesso.

Quindi da lì nasce e influenza quel grande rapporto tra cibo, alcol e sessualità al piacere e al divertimento. E questo è qualcosa che si estende, in un certo senso, ai giorni di carnevale di oggi.

Ad esempio, un'altra usanza dei tempi antichi che ha avuto anche una notevole influenza è quella di far durare una celebrazione per giorni, con abbondanza di cibo, bevande, balli e gioia.

Vale anche la pena ricordare l'evoluzione nel modo in cui viene celebrata la festa. Nel vecchio carnevale c'era un capovolgimento dei ruoli sociali. In questo modo le persone giocavano con la fantasia di essere qualcuno diverso da quello che erano. Alcune pubblicazioni menzionano che gli schiavi, ad esempio, si travestivano da padroni.

E questa è una delle cose più interessanti da osservare nei giorni di carnevale. Anche oggi, indipendentemente dal colore, dal credo o dalla classe sociale, al momento di questa celebrazione tutte le persone sono uguali.

I giorni del Carnevale brasiliano

Sebbene sia già stato detto che i giorni di carnevale rappresentano una festa mondiale, è anche vero che l'epicentro mondiale della festa è in Brasile. La celebrazione è stata originariamente portata nel paese sudamericano dai portoghesi.

Il festival, iniziato come un semplice scherzo, è oggi uno dei maggiori motori economici del Paese. Attira milioni di locali e turisti nelle strade del Brasile per festeggiare.

Durante i giorni di festa, in tutto il Brasile si susseguono balli, spettacoli dal vivo, balli in maschera, coriandoli e lustrini. Ma mentre le celebrazioni si svolgono in tutto il paese, le più conosciute e popolari sono nelle città di Rio de Janeiro, San Paolo, Recife e Salvador. Ognuna con le proprie tradizioni locali, ma accomunate tutte dallo stesso spirito: carnevale e allegria!

Anche Rio de Janeiro e San Paolo ospitano sfilate di scuole di samba. In questi, i festeros (festeggiatori) appaiono sui loro carri, con un'incredibile varietà di luci, suoni, samba e buon umore per raccontare la storia di un tema. Le scuole competono l'una contro l'altra per vincere il premio di carnevale.

Ma succede qualcosa nei giorni di carnevale?

Per alcuni, i giorni di carnevale sono il periodo perfetto dell'anno per esplorare la sessualità. Con tanta libertà di espressione, leggerezza e sensualità. Il Carnevale invita le persone a celebrare la vita, il proprio corpo ea dare libero sfogo alla propria immaginazione, potendo essere ciò che si vuole e come si vuole e libere dal giudizio degli altri.

Ed è qui che sorge la domanda per molti, quindi succede qualcosa nei giorni di carnevale? Perché è vero che tutti vogliono divertirsi, far emergere il proprio artista interiore, divertirsi e vivere il magico significato di questa festa: il costume. Uno che, allo stesso tempo, può essere la rappresentazione dei propri veri desideri. Come un gioco di ruolo pubblico in cui ognuno ha il proprio carattere da interpretare.

Durante la festa vale la pena ballare molto, cantare, usare tanti colori e decorazioni. È importante utilizzare un trucco molto diverso e accattivante, per cambiare identità, sesso o colore dei capelli. Ogni persona può scegliere cosa vuole fare!

Cogliere l'occasione per ballare fino a far male ai piedi, per appassionarsi alle tradizioni locali, per mangiare tanto cibo tipico... Sono giorni speciali per apprezzare la bellezza e l'unicità di tutti i costumi che circolano per le strade.

E perché no, anche godersi il festival in modo più rilassato. In un balcone o in una zona VIP solo con gli amici o con chi si vuole. Inoltre, è possibile assistere alle sfilate comodamente da casa propria, o fare una maratona di film di carnevale per conoscere un po' di più la storia del festival.

Divertiti con un partner, un amante, un amico. Divertiti con gli amici, da solo o fatti tanti altri amici per strada... È ovviamente possibile! Tutto va bene per sfruttare al meglio questa grande celebrazione e riempirla di gioia e buone vibrazioni.

Ricerche correlate: carnevale, sesso, carnevale e sesso.